Mafia III: Non c’avete capito niente eh?!

Mafia III: Non c’avete capito niente eh?!

11 Ottobre 2016 0 Di claudiowaves

Quanto cazzo ho temuto questo momento: Mentre prendevo Mafia 3 al Gamestop, mentre tornavo a casa e mentre inserivo il dvd nella PS4 e subito mi accingeva a gioc….. scaricare l’aggiornamento.

Il fatto è che ho rotto i coglioni così tanto per questo terzo capitolo che mi é cominciato a salire l’ansietta dal momento in cui ho pensato: “e se è una cagata?? e se il protagonista nigga non italo americano non mi convincerà?? se sembrerà troppo a un GTA senza aerei?”

Poi ho avviato il gioco, Jimi Hendrix, personaggi finalmente che si muovono senza un bastone tra le chiappe, storia sempre accattivante, mappa decisamente a portata di giocatore, etc… ma andiamo con ordine:

L’ambientazione è la classica cittadina americana, New Bordeaux, a fine degli anni 60: In pratica razzismo a palate, teste calde sbandate tornate dalla guerra senza una idea di cosa fare nella vita e corruzione.

La riproduzione grafica è abbastanza fedele, anche se non eccelsa. I dettagli non sono esattamente da rimanere sbalorditi, ma non abbiamo preso mafia per la grafica. in realtà non prendiamo nessun gioco in base alla grafica.

Però qualche difetto di troppo cé!

Effettivamente in presenza di pioggia i riflessi vanno completamente a puttane, con luci che appaiono e scompaiono da sole senza alcun motivo apparente, macchine e persone bordate da una luce strana, quasi siano contrastate, che si distaccano dall’ambiente circostante. Tutto questo fa a cazzotti con le cinematiche iniziali con cui si presentano i personaggi. Assolutamente da rivedere e verificare perchè rovinano completamente l’esterienza di gioco in condizione di pioggia.

Il personaggio principale, Lincoln Clay, è azzeccato. E’ stato un azzardo, hanno rischiato ma quelli di 2K Games ci hanno preso! Piazzare li l’ennesimo italo americano nato povero, morto ricco sarebbe stato decisamente ripetitivo. Lincoln Clay è esattamente quello che non sapevamo di volere.

E poi, cé ancora il nostro amato Vito Scaletta….

Con Lincoln si ha la sensazione di poter interagire con il mondo che ci circonda in maniera più diretta. Oltre a non muoversi come una marionetta e a non saltare come un pupazzatto degli anni 50, Lincoln ha una buona dose muscoli da scaraventare contro i nemici. Nemici non troppo intelligenti. Se si vuole si riesce a impalare uno per uno i nemici utilizzando la stessa tecnica.. ma mi chiedo chi sia così stronzo da farlo! Anche a Fifa 98 si segnava da centrocampo, non per questo lo facevo ogni 5 secondi! Si possono richiedere armi, favori da affiliati e ritiro soldi attraverso una radio. Si scassinano porte, si rapinano negozi… insomma in un mondo fantasticamente non troppo grande (alleluja, meno male, per fortuna, dio benedica le cazzo di mappe medie) ci si può svagare con qualche attività secondaria.

Buone anche le interazioni tra personaggi.. i discorsi in macchina interrotti da un evento come un incidente, vengono ripresi dal punto in cui si era rimasti! Questo è utile se si sta parlando di dettagli della storia o di missione. Un piccolissimo dettaglio ma che, secondo me, merita la citazione.

Ma già so cosa state pensando. 2K games non è Rockstars e sopratutto Mafia non é GTA.

Approcciare Mafia aspettandoci il colosso criminale per eccellenza è sbagliato. Chi ha giocato Mafia fin dal principio lo sa perfettamente.

Mi sta piacendo??
Assolutamente si!

Lo consiglieresti?
Assolutamente si!!

Ho un debole per Mafia, l’ho sempre giocato e rigiocato varie volte aspettandomi sempre il colpo finale… lo aspetto anche qui! Applaudirò, mi emozionerò e vi aggiornerò… come sempre!

The following two tabs change content below.
claudiowaves

claudiowaves

Roma at Age Of Game Italia
Videogiocatore dal 1986 con coerenza stilistica 30ennale... Bestemmio davanti alle console esattamente come facevo davanti alla Amiga 500.