GIOCHI BELLI? QUELLI NON PUBBLICIZZATI

GIOCHI BELLI? QUELLI NON PUBBLICIZZATI

20 Luglio 2016 0 Di Wallace

In un mondo videolutico dove regna la “bella grafica” e la “grande storia”, ci ritroviamo
titoli, sequel e remake di giochi famosi, che fanno record di vendite semplicemente perchè pubblicizzati a dovere.
Mi spiego meglio…
Perchè sbattersi per fare un gioco bello e impegnativo, dove al videogiocatore è richiesto un alto impegno
e avendo come ritorno una soddisfazione che ripaghi come minimo il costo del gioco stesso,
quando per vendere basta farlo lungo la metà e riempirlo di filmati?
Provo a farvelo capire.

Facendo qualche passo indietro una volta le case videoludiche dovevano soddisfare i loro clienti, ossia i soli videogiocatori, immaginiamo la popolazione mondiale fosse 10, i videogiocatori erano come numero rispetto alla popolazione mondiale 2.
Le case videoludiche per tenersi stretti questa piccola cerchia di clienti (che poi tanto piccola non era), dovevano soddisfare le loro richieste e voglie di avere a portata di mano giochi che impegnassero ore e ore, con un alta giocabilità, e un alto livello di competizione, quindi crearono giochi pieni di enigmi, di pezzi difficili dove la concentrazione richiesta era altissima, giochi dove non bastavano poche ore di gioco per finirli, e dove un gioco poteva capitare di rifinirlo varie volte per quanto fosse coinvolgente.

Ricordate Tomb Raider 2…il livello a Venezia??

venice32

O quando abbiamo affrontato Psycho Mantis in MGS?

1

Vi rimettereste mai a giocare e a rifinire Metal Gear 5 ground zeroes?? non diciamo cazzate…
Questi giochi dovevano soddisfare a pieno le aspettative dei videogiocatori…gli unici a comprare i giochi in quei tempi. Con il passare del tempo le case videoludiche grazie anche all’avvento di Wii e quindi giochi per famiglie…hanno capito che potevano raggiungere una piu ampia cerchia di clientela composta dall’intera famiglia del ragazzo che fin dal giorno prima veniva blastato dalla madre perchè stava troppo tempo su crash bandicoot…e ora troviamo la stessa madre a fare fitness sulla wi con le amiche. E’ qui che i giochi cambiano perchè in questa cerchia entrano a far parte quindi…mamme…adolescenti/e…ragazzi/e…uomini e donne…ossia diciamo su una popolazione di 10…8 sono diventati clienti.
Come divulgare questi giochi in maniera facile e veloce?? Semplice usare quel mezzo che ormai
ha sostituito la tv…ossia youtube.. e qui la storia la sapete un po tutti, tramite youtuber dove oggi come oggi sono diventati delle vere star, divulgare giochi di merda a bambini e adolescenti, ma anche a tutti gli altri, è diventata una passeggiata. Bambini che passano il loro dopo scuola in cameretta con il loro smartphone a vedere giocatori che giocano ai giochi…e non riescono a capire che forse sarebbe più bello giocarci, ma tuo padre questo mese ha appena speso 70 euro per il secondo joistick della ps4 e devi aspettare un altro mese per comprare un gioco che sarà passato di moda e non varrà piu la pena comprare perchè gia avrai visto tutta la campagna giocata a livello facileperchèmidevosbrigare sul canale di Cicciogamer…
Quindi tornando al punto di partenza…perchè fare un gioco tecnicamente valido…quando anche se fa schifo ed è noioso quando una partita di carling, puo’ essere venduto grazie al lavoro che fanno gli youtubers??

Quiiiiiindi, crea un gioco brutto, pubblicizzalo in maniera mirata…regala copie di prova agli youtubers ed ecco che crei il successo del gioco, milioni di copie vendute, indifferentemente se il gioco è bello o semplicemente è un cazzo di dvd pieno di filmati. E qua andiamo appunto ai giochi non troppo pubblicizzati o fatti passare come chissà quale evento videoludico della minchia.
Siccome non hanno tutte le attenzioni di un gioco famoso…I GIOCHI PIU BELLI SONO QUELLI NON PUBBLICIZZATI PERCHE NON ROMPONO LE PALLE CON UNA STORIA ARTICOLATA NEMMENO FOSSE BEAUTIFUL E DI CONSEGUENZA NON MI FANNO PERDERE TEMPO CON TUTTI QUEI FILMATI DEL CAZZO!!

Wallace

The following two tabs change content below.
Avatar

Latest posts by Wallace (see all)